Il portale della pallavolo maremmana

L'Invictavolleyball è troppo rinunciataria e lo Scandicci ne approfitta per fare suo il match

Grosseto. Che disastro. L'Invictavolleyball si ferma ancora, sconfitta nettamente con il punteggio di tre set a uno in casa della capolista Robur Scandicci. Ancora una partita incerta e confusa degli uomini di coach Fabio Pantalei, scesi in campo a Firenze per dimostrare di essere una fra le squadre favorite del campionato. Alla luce dei fatti, invece i grossetani fanno vedere ancora una volta tutti i loro limiti, sia tecnici che caratteriali al cospetto di un sestetto come quello di Scandicci, molto dotato sia fisicamente che tecnicamente, ma alla portata dei maremmani. E' il presidente Andrea Galoppi a fare una analisi lucida della gara e della situazione attuale della sua squadra “ Abbiamo giocato veramente male “ E il primo commento a caldo del massimo dirigente biancorosso che aggiunge “ Noi siamo stati più mediocri di loro, nonostante loro siano primi in classifica. Subito in svantaggio nel primo set che abbiamo perso per 25/22 giocando male e con tanti errori. Il secondo parziale lo stavamo dominando sul 16/8. Siamo stati capaci nuovamente di perderlo per 25/23 con qualche decisione arbitrale discutibile. Ci siamo improvvisamente svegliati nel terzo vinto bene per 25/19. Prima di arrenderci definitivamente nel quarto. Siamo praticamente spariti dal campo e abbiamo smesso di giocare finendo per perdere il match sul punteggio di 25/13. Quello che fa più rabbia” Continua il presidente dell'Invictavolleyball “ Che pur giocando veramente male potevamo essere in vantaggio noi tranquillamente per due set a uno. Quando siamo riusciti ad imporre il nostro gioco, loro non riuscivamo mettere palla a terra. Siamo tutti in discussione a partire dai noi dirigenti. Forse anche noi diamo tutto troppo per scontato ” Conclude Galoppi. Coach Pantalei a dire il vero le ha tentate tutte provando con i cambi a dare un diverso assetto alla squadra e all'andamento negativo della gara, senza produrre gli effetti desiderati. Problemi anche di formazione per i grossetani, arrivati a Scandicci senza Pecci, fuori per tutta la stagione e Benassi per motivi di lavoro. Rientrava Cocco al centro, ancora non in perfette condizioni, così come lo stesso Alessandrini. Anche il doppio cambio di Tomasi per Brandi e per lo stesso Alessandrini non è andato bene con una gara costellata di tanti errori anche su palloni facili. Sembra che la squadra giochi con la paura e il freno a mano tirato. Dal punto di vista agonistico, manca ai maremmani la giusta dose di cattiveria e aggressività per cambiare le cose in campo. I biancorossi, da ora in poi dovranno svegliarsi per recuperare i punti perduti per strada. Benedettelli e compagni sono finiti in settima posizione con undici punti e a ben cinque lunghezze di distanza dalla capolista Scandicci. Massimo Galletti

Campionato:

Serie C


IL PUNTO SUI CAMPIONATI

14/01/18 11:17
Grosseto. Questa volta il sestetto allenato da coach Fabio Pantalei mette tutti d'accordo. Allenatore, dirigenti e tifosi, dopo il successo conquistato con determinazione da parte di Benedettelli e c...
12/01/18 07:25
Grosseto. Dopo avere giocato un campionato fatto di successi, arriva nel match dell'andata valido come quarti di finale under 18, lo stop della Pallavolo Grosseto 1978 CdP Branca fermata in trasferta...